fbpx

La formazione è un caposaldo assoluto della produttività e della professionalità. Migliorare la qualità delle competenze orizzontali e verticali ci permette di raggiungere più facilmente obiettivi sempre più ambiziosi.

Il Covid-19 ha chiaramente dimostrato che sono necessari nuovi metodi di formazione, per raggiungere più persone possibili in qualsiasi circostanza e contesto. Nonostante la formazione in aula incentivi la comunicazione e l’apprendimento a tutti i livelli, in certi casi non si può far altro che affidarsi all’e-learning in azienda.

Ma perché l’e-learning in azienda sarà il futuro della formazione? Ecco alcune motivazioni.

L’e-learning in azienda è versatile

Un’applicazione, un sito o un sistema di e-learning in azienda è estremamente versatile. Le sue applicazioni sono moltissime, e facilmente adattabili al contesto specifico e alle sue esigenze.

Personalizzando il tipo di contenuto è possibile insegnare davvero qualsiasi cosa, dalle azioni più semplici a quelle più complesse.

Elimina barriere a volte complesse da aggirare

La user experience è già da anni il focus delle multinazionali che lavorano con il Web, inclusi i colossi del settore come Google o i social network. Il vero valore aggiunto è la qualità dell’interazione con gli utenti, che si trovano in un ambiente facile da comprendere e che ne stimola l’entusiasmo e l’interesse.

Curarsi della user experience è indispensabile anche all’interno delle aziende, almeno in quelle che vogliono creare un clima veramente accogliente.

Un programma di formazione a distanza, di cui i collaboratori possono usufruire nei propri tempi, generalmente incentiva l’apprendimento e crea un clima dove è facile superare le barriere della formazione in presenza.

La pandemia ha chiaramente dimostrato come la formazione sia efficace se continua, e quando non può essere garantita nelle classiche modalità è indispensabile sistematizzare delle lezioni più versatili.

Tra video, testi, sottotitoli, lettura vocale, ausili alla lettura, l’e-learning in azienda permette davvero a tutti di partecipare alla formazione, in un continuo processo di miglioramento personale e professionale.

E-learning in azienda: il caso pratico dei mansionari

Ogni azienda, per rendere più agevole le proprie procedure, dovrebbe standardizzare dei mansionari, cioè delle spiegazioni dettagliate dei compiti da svolgere e dei metodi da usare per portarli a termine.

Senza mansionari chiari e specifici è facile che si crei confusione. Oppure, che i collaboratori vogliano portare a termine un compito ma non sappiano di preciso come farlo, generando incomprensioni e tensioni con i propri supervisori.

Un mansionario in e-learning in azienda ha dei vantaggi evidenti:

  • la piattaforma o il sito, una volta costruiti, sono sempre attivi e facili da raggiungere. Con una ricerca di pochi istanti si ha accesso alle informazioni necessarie, senza bisogno di intermediari;
  • l’integrazione di materiale o la modifica del materiale presente non è complessa da strutturare, specie se ci si affida a metodi misti, tra foto, video, componenti testuali;
  • chi studia con l’e-learning in azienda ha la sensazione chiara di essere assistito, e non abbandonato a compiti che non sa come svolgere, il che incentiva la motivazione e la costanza dello studio;
  • il direttivo può avere sempre chiaro a che punto della formazione ogni componente del team è arrivato, comprendendo meglio le esigenze di ognuno e riuscendo a standardizzare procedure più efficaci.

Dalle aziende ai consumatori: l’e-learning per il customer care

Perché creare un farraginoso reparto di customer care che non sa come assistere direttamente i clienti al bisogno, quando è possibile creare e inviare loro tutorial e manuali d’uso chiari e trasparenti con l’e-learning?

Uno dei pregiudizi principali dell’e-learning in azienda è che possa essere usato solo all’interno della struttura. In realtà basta adattare metodo e contenuti per proporre lo stesso aiuto anche ai clienti, che possono avere qualche dubbio o domanda.

E-learning in azienda: qualche dato numerico

Whappy ha analizzato diverse statistiche provenienti da varie fonti in merito all’uso dell’e-learning in azienda.

Analizziamo i dati più significativi.

  1. il 12% degli intervistati ha osservato una riduzione dei tempi di apprendimento medi;
  2. il 17% ha notato un buon miglioramento nei feedback dei clienti e dei consumatori;
  3. il 19% delle aziende ha notato una coesione e una comunicazione migliore tra i membri del team che usano l’e-learning, che consente, tra l’altro, la specializzazione dei professionisti meno esperti;
  4. il 24% degli intervistati ha chiarito di aver sentito più facile migliorare, diversificare e rendere più produttive le procedure.

I vantaggi economici

Una formazione tramite e-learning in azienda è estremamente più economica di una formazione di lungo periodo in presenza. Pensa solo alla necessità di dover affittare uno spazio, organizzare un catering, ospitare gli studenti, magari più volte al mese o all’anno. A seconda della dimensione della classe, i costi possono essere davvero proibitivi. E i traduttori? Se il team è poliglotta bisogna studiare lezioni multilingue. Con l’e-learning basta aggiungere i sottotitoli o il doppiaggio dei video o la traduzione dei testi, e la formazione è a portata di tutti!

E a pagare non sono solo le aziende in prima persona, ma chi usufruisce dei corsi, che deve cambiare regione o città, pernottare in albergo, vedendo aumentare il costo complessivo della propria formazione.

Ecco tre esempi numerici veramente emblematici. Shiawasse ha risparmiato quasi 170 dollari per ogni partecipante alle riunioni virtuali. L’Ufficio di Salute Pubblica del Michigan ha risparmiato quasi 7000 dollari a trimestre con la formazione online. Da ultimo, Xerox ha risparmiato per una business class oltre 150.000 dollari, in un solo evento di formazione aziendale online.

Notevole, giusto?

Poi c’è il ritorno di utile. La stima di Aurion Learning ci dice che le aziende che combinano formazione in aula e e-learning vedono aumentare il fatturato per dipendente di oltre il 25%.

Cosa serve per fare e-learning in azienda

Di metodi per l’e-learning in azienda ce ne sono tantissimi. Parliamo di e-book, mansionari fotografici o video, tutorial, dimostrazioni, forum di discussione ed esercizio, classi collettive, siti Web, applicazioni.

Sono tre i passi indispensabili prima di pensare al metodo, però:

  1. un’organizzazione meticolosa e precisa di tutti gli step: la procedura di formazione deve essere studiata e pianificata nei dettagli. Inoltre è necessario standardizzare un sistema di monitoraggio dei risultati;
  2. un occhio di riguardo all’esperienza di apprendimento, che apra più canali possibile e non li chiuda;
  3. un sistema di comunicazione continuo con i titolari della formazione: chi ha dubbi, domande o problemi tecnici deve sempre essere in grado di mettersi i contatto con i responsabili.
RightBrainCommunication

Author RightBrainCommunication

More posts by RightBrainCommunication